Logo Progetto Casa Nostra

Progetto Casa Nostra - per stare insieme

CASA NOSTRA – per stare insieme è l’innovativo progetto di co-housing (abitare sociale e inclusivo) rivolto a persone con disabilità che l’Associazione Comunità del Melograno ODV è impegnata a sviluppare a Lovaria di Pradamano (UD).
Il progetto (6 appartamenti) si svilupperà nel periodo 2020-2023 con un costo complessivo di circa € 1.700.000,00.

t

Cos'è il Co-Housing

Il co-housing è una tipologia abitativa che prevede un complesso di abitazioni private, complete di tutti i servizi, che condividono spazi comuni, valori, tempo e servizi ottenendo in questo modo anzitutto benefici sociali, risparmi economici e di sostenibilità ambientale.
Immagine di mani che si aiutano

Fin dalla sua nascita (1996), il Melograno si prodiga a favore di persone adulte con disabilità intellettive al fine di migliorarne la qualità della vita, l’integrazione e l’inclusione sociale guardando anche al “Dopo di Noi”, ovvero quando i familiari verranno a mancare. 

CASA NOSTRA – per stare insieme, in linea con le più recenti normative, intende offrire una risposta adeguata ai bisogni di residenzialità e di valorizzazione dell’autonomia possibile in un contesto familiare. 

 

  • La forma abitativa integrata permetterà di alimentare la socialità, l’auto-determinazione, la sussidiarietà e l’aiuto reciproco/condivisione; 
  • possibilità di vivere in un contesto familiare e di paese al di fuori di strutture protette; 
  • La coproduzione e la condivisione di servizi garantirà una maggior sostenibilità economico-gestionale ed ambientale; 
  • presenza di servizi socio-assistenziali già esistenti sul territorio utili a favorire l’inserimento nella vita sociale dei co-houser e disponibili per supporto professionale; 
  • gli spazi comuni e le corte interna costituiranno un punto di aggregazione non solo per gli ospiti (laboratori fai da te, cucina, orti, ecc), ma anche per la comunità circostante; 
  • i destinatari saranno riconosciuti come persone con diritti, sogni, desideri ed aspettative piuttosto che semplici beneficiari passivi dei servizi offerti. 

Li di Gjian

Une taule grande par undis
cuant che no jerin in cutuardis,
une puarte cuasi simpri vierte
cu la clâf sul barcon,
ogni dì vê gole di fieste: gnocis,
batisims, comunions e cresimis,
Nadâl, Prin dì dal An e Pasche,
sagre, vendeme, purcitâ,
cenis, mirindis e gustâs
dutis ocasions par slungjâ la taule,
o par lâ a cirîle lâ di Ponton.
Prime e jere simpri plene,
chei che a rivavin
a levin a sintâsi su la cassele dai lens
o su la bancje di fûr
a spietâ di tabaiâ o di zuiâ di tombule.
D’Istât si rionzeve ancje i jets,
cuant che a rivavin di Rome, di Turin,
di Cuneo o di Verone,
e o metevin rêts e materàs ancje sul cjastut.
Jessi in tancj a jere une ligrie,
in pôcs une raritât,
a la mame no i plaseve
la taule preparade dome un toc.
O vin capît che al jere un segn pe nestre cjase,
lâ che al papà cui nonos al è rivât di Cividât,
lâ che il zio Renzo e la zia Manuela a son nassûts,
lâ che la mame e la zia Niceta a son vignudis nuvicis,
e il zio Graziano a morosâ,
lâ che Patrizia e Ermano a son cressûts insiemi,
Francesca e jê simpri stade tal mieç,
Sabrina e Roberto a jerin come zimui,
e Alida a jê rivade a sierà il trop.
La cjase planc a planc
e jê vignude masse grande par nô:
la stale si jê disvuedade,
lis gabis vuedis di blave
e i cjôts cence purcits,
al ort un prât
e lis lobiis cence tratôrs.
Une cjase cussì o varessin volût jemplâle,
di int, di discors, di lavôr, di ridadis…
nô no vin pensât a un nestri progjet:
nô no jerin bogns e nô no vevin bêçs par metilu in vore:
al “Melograno” al à proponût e nô o vin acetât.
Nô no savìn se al è un bon afâr,
ma di sigûr la cjase di Gjian
e tornarà a sedi une cjase par tancj.

Patrizia P.

Sostenitori

Il Progetto di Co-Housing “Casa Nostra” è sostenuto da:

– Regione Friuli Venzia Giulia (L.R. 1/2016 e L.R. 13/22)

– Fondazione Friuli

– Associazione Sorelle Masolini

– Chiesa Valdese (8×1000)

Logo Regione FVG
Logo Fondazione Friuli