Comunità del Melograno in festa per la consegna del nuovo pulmino targato Lions Club Udine Host

mer 24 mag 2017, 11:55


Comunità del Melograno Onlus in festa il 27 maggio, a partire dalle 11.30, presso la Casa Famiglia della Comunità a Lovaria in occasione della consegna del nuovo pulmino per il trasporto quotidiano di persone adulte con disabilità intellettive targato Lions Club Udine Host, a cui si affiancano la Fondazione Friuli e diversi donatori privati.

2016_ragazzi_casa_lovaria.png
Undici persone, provenienti da otto comuni della Provincia di Udine, sessantacinquemila chilometri all'anno percorsi per andare a prendere e riaccompagnare a casa ognuna di loro, questi i dati del servizio di trasporto offerto dalla onlus che, grazie al significativo supporto del Lions, presieduto da Paolo Maisano, continuerà a “fare ancora tanta strada” consentendo alle persone con disabilità di svolgere le attività organizzate all'interno del centro diurno e sul territorio al fine di sviluppare autonomia, inclusione sociale e autodeterminazione sotto la guida di operatori qualificati.

Un sodalizio lungo un lustro quello tra il Melograno e Lions Club Udine Host che, confermando il suo impegno a favore del territorio e riconoscendo il costante impegno della Onlus a supporto dei più deboli, nel corso di questi anni ha dedicato alcuni suoi service al progetto Lovaria contribuendo alla realizzazione di una sala polifunzionale e relax e ad altri arredi della casa di Via della Libertà, 8.

Il nuovo mezzo rappresenta un traguardo importante, raggiunto anche grazie al contributo della Fondazione Friuli, da sempre vicina alla Onlus che da vent'anni promuove numerose iniziative per raccogliere fondi ed al contempo sensibilizzare la popolazione alle tematiche della disabilità, di Calligaris, The Groove Factory, Artballetto, Forever Mats e numerosi privati.

La giornata, che come da tradizione in questo periodo coincide con la “Festa di Primavera”, proseguirà con un appuntamento conviviale nel corso del quale le porte della casa saranno aperte alla comunità. L'obiettivo della Onlus infatti è quello di far sì che oltre che casa famiglia per gli ospiti, la struttura sia percepita come la “casa” dei cittadini di Pradamano e dei comuni circostanti, un punto di incontro e di crescita da valorizzare con il contributo della comunità.

“Desideriamo condividere questo ulteriore importante risultato, che sia aggiunge a quanto già realizzato nell'arco di questi vent'anni, con tutti coloro che ci sono vicini e che condividono la nostra mission”, queste le parole di Giorgio Dannisi, Presidente dell'associazione voluta dai famigliari di persone con disabilità adulta, pensando al “Durante e al Dopo di Noi”.
Torna alle Categorie   Torna alle News


Commenti: 0